Il Teatro Marcello Mascherini

La struttura è stata inaugurata il 24 giugno 2009 ed è intitolata all’illustre scultore di origine azzanese Marcello Mascherini (1906-1983). Mascherini è uno dei maggiori esponenti italiani della scultura del Novecento: le sue opere in pietra, in bronzo, in legno, hanno fatto il giro del mondo, da Oslo ad Anversa, da Skopje a Houston, da Tokyo a San Francisco. In due aggettivi si identifica l’affascinante “duplicità” della sua produzione scultorea e scenografica: “civilissimo” nella sua inesausta ricerca umana e intellettuale, “barbaro” nel riferimento espressivo ad un mitico arcaismo.

L’idea della realizzazione di un Teatro Comunale ad Azzano Decimo inizia a maturarsi attorno al 2002, sulla spinta della fervente attività culturale che si stava sviluppando in città e soprattutto rivolta verso la musica. La volontà dell’Amministrazione Comunale era quella di creare “ex novo” un contenitore culturale prestigioso che potesse qualificare Azzano Decimo, rendendolo un significativo punto di riferimento nella provincia pordenonese. I lavori di costruzione hanno avuto inizio il 6 giugno 2005 e sono terminati nei primi mesi del 2009.

Dal giorno della sua inaugurazione il Teatro è diventato il centro propulsore delle iniziative culturali di Azzano Decimo: la struttura è dotata di 438 posti e può essere utilizzata per la prosa, il cinema, il balletto, gli incontri culturali e per ospitare concerti della manifestazione internazionale Fiera della Musica. Nel teatro è presente un foyer con bar, luogo di socializzazione e scambio di opinione e idee.

Si sono esibiti al Mascherini: Ludovico Einaudi, Danilo Rea, Enzo Iacchetti, Petra Magoni, Ferruccio Spinetti, Armando Battiston, Marc Almond, Valeria Valeri, Milena Vukotic, Elio, Eleonora Giorgi, Gianfranco D’Angelo, Richard Galliano, Stefano Bollani, Alessandro Benvenuti, Alice e Ellen Kessler, Gino Paoli, Massimo Lopez, Giovanni Allevi, Giorgio Albertazzi, la compagnia di Zelig, Sabrina Brazzo, Michele Placido.